QUADRETTI PER INDICIZZAZIONE ISI QUADRETTI PER INDICIZZAZIONE ISI
E4 S.r.l.
DETTAGLIO NEWS
 
PROGETTI...
 
  <p class="MsoBodyTextIndent" style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt; TEXT-INDENT: 0cm"><br/>
Scopo di questi impianti è la <strong>depolverazione di aeriformi</strong>.<br/>
Sono generalmente costituiti da una solida struttura in lamiera e profilati di acciaio dove vengono fissati gli organi di funzionamento della macchina. Il mezzo filtrante è alloggiato internamente ed è costituito da maniche in feltro agugliato supportate da cestelli in filo metallico.<br/>
L’aeriforme si distribuisce all’interno della struttura e attraversa il tessuto filtrante sul quale si deposita l’inquinante particellare.<br/>
Il sistema di pulizia mediante aria compressa in controcorrente gestito da un programmatore elettronico permette il distacco delle polveri e il loro scarico in continuo con l’impianto in marcia.<br/>
Possono essere orizzontali o verticali, rettangolari o cilindrici.<br/>
La gamma di portate va da 500 a 250.000 m³/h con efficienza di filtrazione fino a 99.98%</p> FILTRI a MANICHE
<p>Scopo di questi impianti è la <strong>depolverazione di aeriformi</strong>. Caratteristica dei filtri a cartucce è di consentire risparmi di spazio rispetto agli equivalenti a maniche, mentre limiti di applicazione ne riducono i campi di utilizzo.<br/>
Sono generalmente costituiti da una solida struttura in lamiera e profilati di acciaio dove vengono fissati gli organi di funzionamento della macchina. Il mezzo filtrante è alloggiato internamente ed è costituito da cartucce in “non tessuto” pieghettato.<br/>
L’aeriforme si distribuisce all’interno della struttura e attraversa il tessuto filtrante sul quale si deposita l’inquinante particellare. <br/>
Il sistema di pulizia mediante aria compressa in controcorrente gestito da un programmatore elettronico permette il distacco delle polveri e il loro scarico in continuo con l’impianto in marcia.<br/>
Normalmente sono parallelepipedi con cartucce verticali, in casi particolari si possono realizzare anche a cartucce orizzontali.<br/>
La gamma di portate va da 500 a 40.000 m³/h con efficienza di filtrazione fino a 99.98%.</p> FILTRI a CARTUCCE
<p>Scopo di questi impianti è la <strong>depolverazione di aeriformi tramite lavaggio con acqua</strong>.<br/>
Sono costituiti da una zona “Venturi” ad alte velocità e turbolenza dove avviene l’intimo contatto tra acqua e polveri, seguita da una zona di separazione delle gocce dall’aria.<br/>
L’acqua di lavaggio può essere a perdere o ricircolata con pompe o dal flusso stesso dell’aeriforme.<br/>
A seconda della concentrazione di polveri in entrata e della concentrazione accettata in uscita si possono utilizzare sistemi a bassa, media o alta velocità con conseguente perdita di carico.<br/>
La gestione dei fanghi di risulta ha varie soluzioni e viene studiata in funzione dei casi specifici.</p> DEPOLVERATORI
<br/>
Scopo di questi impianti è la <strong>depurazione di aeriformi tramite lavaggio in una torre che permette l’abbattimento di svariati inquinanti chimici, organici e particellari</strong>.<br/>
Sono generalmente costruiti in acciaio o materiale plastico con o senza letti a corpi di riempimento.<br/>
A corredo ci sono pompe per il ricircolo della soluzione di lavaggio, sonde e strumenti per monitorare le condizioni di funzionamento e., quando ritenuto utile, pompe dosatrici e serbatoi contenti il reagente.<br/>
Normalmente il contatto tra aereiforme e soluzione di lavaggio avviene sulla superficie dei corpi di riempimento.<br/>
Il letto puo’ essere statico o dinamico, può differenziarsi a strati o non esserci del tutto.<br/>
Possono essere mono o pluristadio sia orizzontali che verticali.<br/> SCRUBBER
<br/>
Le aspirazioni da <strong>lavorazioni meccaniche con asportazione di truciolo, di rettifica, tempra, pressofusione</strong>, e simili sono caratterizzate da presenza di particelle umide/untuose con la tendenza a sporcare e intasare i tradizionali sistemi di abbattimento.<br/>
La lunga esperienza maturata ci ha portato a progettare una serie di abbattitori con ottimi rendimenti e bassi costi di installazione e gestione.<br/> SNEBBIATORI
<br/>
Scopo di questi impianti è la <strong>depurazione biologica di aeriformi contenenti inquinanti organici anche odorigeni</strong>.<br/>
Sono generalmente costituiti da un letto lignocellulosico di pezzatura variabile sul quale attecchiscono i batteri che degradano gli inquinanti trasformandoli in sostanza semplici, inerti e gassose.<br/>
L’aeriforme viene distribuito alla base del letto che è sostenuto da un grigliato e, mentre lo attraversa verso l’alto viene a intimo contatto con i batteri. Dopo il periodo di avviamento, il sostentamento della flora batterica è contenuto nell’aeriforme da depurare e il sistema continua a lavorare a regime.<br/>
Pochi sono gli accorgimenti necessari:<br/>
- mantenere il corretto grado di umidità del letto;<br/>
- controllare di non avvelenare i batteri con inquinanti tossici.<br/> BIOFILTRI
  BIOGRIT
  SCARICATORI
 
CERCA NEL CATALOGO...
 
 
 
 
 
15/05/2014
Gestione e controllo telematico per impianti di pulizia pneumatica ECOCLEAN
 
15/05/2014
 

ECO CLEAN

I miglioramenti dellle performances dei cicli produttivi passano attraverso nuove soluzioni o ottimizzazioni delle soluzioni esistenti.

Il sistema di gestione e controllo telematico Eco Clean risponde alla necessità di ridurre i consumi energetici ed evitare le dispersioni di potenza negli impianti di pulizia pneumatica centralizzata comunemente denominati “Supero”.

Gli impianti di pulizia pneumatica centralizzata sono molto diffusi presso le industrie che utilizzano e movimentano prodotti polverulenti e in grani.

Garantiscono una efficace pulizia dei reparti e delle macchine, anche relativamente alla eliminazione di contaminazioni nei cambi di produzione, tanto da esserne diventati una componente fondamentale.

Sono spesso utilizzati al di sotto del loro potenziale a causa di rigidità impiantistiche e disattenzioni del personale. 

Eco Clean previene le disattenzioni e rende flessibili gli impianti, permette risparmi energetici fino al 60%, diminuisce le perdite di potenza e migliora l’organizzazione del lavoro.

Un impianto tipo è composto da un gruppo aspirante ad alta pressione (di varie tipologie: soffianti volumetriche, a canali laterali, multi stadio e bi-stadio), da un filtro a maniche per alta pressione con specifichi scaricatori e da una rete di tubazioni distribuita nei reparti con bocchette di presa a clappet a chiusura automatica.

Il numero di prese è variabile a seconda della estensione dei reparti e della tipologia di lavorazione e le potenze installate vanno mediamente dai 22 ai 75 kW. 

Questi sistemi presentano spesso alcune criticità:

1)        a volte vengono messi in marcia all’occorrenza o ad inizio turno e successivamente all’utilizzo non vengono arrestati;

2)        normalmente il numero di prese utilizzate contemporaneamente è inferiore a quello delle prese installate (il dimensionamento abituale è di quattro prese); ciononostante la potenza assorbita rimane pressoché costante mentre diminuisce la potenza dei singoli aspiratori (in un impianto da quattro prese con due prese collegate la potenza si riduce di circa il 15%)

3)        agli operatori può accadere di dimenticare inserite le prese, spesso in zone poco visibili, con conseguente spreco di energia e riduzione di efficienza.

La modifica impiantistica che proponiamo ottiene i seguenti miglioramenti:

1)     L’impianto rimane in stand-by fino all’inserimento di una qualsiasi delle prese.

2)     L’impianto si arresta automaticamente quando nessuna delle prese è impegnata.

3)     La portata dell’aspiratore ed i consumi elettrici vengono automaticamente adeguati al numero di prese collegate (con due prese collegate su quattro previste, il consumo di energia elettrica si riduce di circa il 55%)

4)     L’impianto si arresta automaticamente, oppure l’operatore viene avvisato da un allarme, qualora una presa rimanga inserita oltre un tempo limite stabilito e impostabile per ogni singola presa.

5)     Vengono registrati il tempo di utilizzo, la data e la quantità di sforamenti del tempo limite per ogni singola presa.

6)     Vengono registrati e visualizzati i parametri di consumo elettrico istantaneo, giornaliero e mensile.

7)     Tutte le informazioni vengono memorizzate in una rete di raccolta dati e possono essere inviate a dispositivi remoti come tablet, smartphone e pc.

La modifica impiantistica sugli impianti esistenti viene attuata attraverso i seguenti interventi:

  1. Sostituzione delle attuali prese a clappet con una nuova versione dotata di sensore in grado di rilevare l'innesto di una presa (esclusiva e4 engineering).
  2. Cablaggio di sensori di presenza presa alla unità centrale che può essere, a seconda delle caratteristiche e del lay-out, totalmente via cavo o raggruppata a isole a loro volta in comunicazione con la unità centrale con una rete dati o in radiofrequenza.
  3. Inserimento di un variatore di frequenza (inverter digitale specifico per il tipo di macchina da comandare) per variazione velocità dell'aspiratore, comandato dalla unità centrale di elaborazione dotata di PLC con interfaccia utente su schermo touch, con porte per raccolta dati e registrazioni sia su bus vari che USB.

I risultati di risparmio energetico ottenibili variano a seconda della situazione impiantistica esistente, della estensione della rete, delle abitudini e della “sensibilità energetica” del personale e degli utilizzatori. 

Normalmente il risparmio energetico va dal 40% fino ad oltre il 60%, con rientro dell'investimento da 8 mesi fino ad un massimo di 20 mesi, con la maggioranza dei casi attestabile sui 12 mesi, al netto di aumenti tariffari e del conseguimento di eventuali certificati bianchi.

Con Eco Clean un impianto da 4 prese contemporanee e 30 prese totali, con installato un aspiratore da 45 kW utilizzato su 2 turni giornalieri,  può raggiungere un risparmio energetico di 70.000 kWh/anno.

 
 
 
visualizza l'archivio News
 
 
QUADRETTI PER INDICIZZAZIONE ISI
E4 S.r.l. Via del Commercio, 14 - 41042 - Fiorano Modenese (MO) - info@e4engineering.it
QUADRETTI PER INDICIZZAZIONE ISI
 
©2005 E4 S.r.l. - Tutti i diritti riservati - cookies - makkie.com
 
Billiga Sverige landslaget Soccer Jerseys|